Si lavano i cigni (0801-3)

  • tedesco, italiano
  • 1958-01-03
  • Durata: 00:01:18

Descrizione

Comunicato:
Centinaia di cigni e d'altri uccelli sono rimasti vittima delle acque sporche del lago di Lucerna: sono amorevolmente lavati e curati.

Commento:
Innumerevoli uccelli acquatici sono stati vittime d'una macchia d'olio che si è estesa sul golfo di Lucerna. Il liquido denso sarebbe stato fatale, ai pennuti, ma la stazione ornitologica di Sempach si preoccupò di catturarne un gran numero, per salvarli./ Le anitre e le galline d’acqua ne hanno maggiormente risentito./ Anche la polizia collaborò a trasportar le povere bestie al macello di Lucerna: sì, al macello, ma non per ucciderle... per cercare di salvarle con ogni mezzo. Sono immerse in tinozze ricolme di sapone e lavate ben bene, delicatamente./ Ho forse percorso 1’000 chilometri per venire in Svizzera e subire un’insaponatura? Sembra che chiedano./ I cigni sono più stoici, essendo più grossi se la cavano con minori danni.../ Subiscono l’insaponatura con filosofica pazienza. / Dopo il salutare bagno, gli uccelli sono prematuramente risciacquati. Purtroppo si salverà solo una piccola percentuale di questi pennuti, che ancora ieri starnazzavano nelle acque di Lucerna./

Communiqué_0801.pdf
Questo documento è stato salvaguardato con il sostegno di Memoriav.
19667 Documenti in collezione